Reggio Calabria
 

Rimani a casa con Unicef: le iniziative del comitato provinciale di Reggio Calabria

Unicef non si ferma e prosegue nella sua azione in sostegno alle famiglie e ai bambini vulnerabili colpiti dalla pandemia in Italia e nel mondo. Nei giorni in cui l'emergenza sanitaria, ancorché economica, sta colpendo duramente vari settori della società nel nostro Paese, l'organizzazione umanitaria delle Nazioni Unite sta lavorando intensamente per garantire il proprio supporto sia sul fronte materiale e sanitario che sul piano educativo.

Un impegno che a livello territoriale ha trovato una pronta risposta anche da parte del Comitato Provinciale Unicef Reggio Calabria che ha lanciato tramite il proprio canale facebook un calendario di programmi interamente dedicati ai bambini. I volontari reggini, con grande spirito di squadra, hanno messo in piedi un mini palinsesto di attività #unicefgiocaacasa rivolte ai più piccoli che in questi giorni sono stati costretti a modificare le proprie abitudini e sono stati privati del contatto con i propri coetanei. Un'occasione per gli aduli, al contempo, per mettersi alla prova come comunità operosa che non si arrende, e per regalare momenti di gioco e di creatività capaci di aggiungere colore e calore e non far prevalere lo smarrimento.

"È un momento difficile nel quale tutti siamo chiamati a remare nella stessa direzione – ha dichiarato Alessandra Tavella Presidente del Comitato Provinciale Unicef - perché siamo tutti sulla stessa barca, così come ha detto Papa Francesco. Alle tante attività che svolgiamo durante l'anno sul territorio, che ci hanno visto al fianco di scuole, ludoteche e laboratori, abbiamo voluto dare adesso una connotazione diversa donando il nostro tempo ai più piccini con diverse iniziative che saranno veicolate dal nostro canale social "Unicef Reggio Calabria". I volontari saranno protagonisti dei vari appuntamenti che, dalla baby dance al racconto di fiabe, vogliono essere occasione di divertimento e ma anche di riflessione. Si tratta di un contributo che, a livello locale, si aggiunge ad un impegno su scala nazionale di Unicef in favore degli operatori sanitari in prima linea nel nostro Paese nella lotta al Covid-19. Proprio oggi il Presidente Francesco Samengo ha consegnato alla Protezione Civile un tir di aiuti, con maschere chirurgiche, guanti, test, tute, occhiali protettivi, camici e termometri. Tutto questo è possibile soprattutto grazie al cuore e alla generosità delle tante persone che sono al fianco di Unicef con le loro donazioni, ma non dobbiamo fermarci. Abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti per vincere la sfida al virus".

Dall'inizio dell'emergenza, l'Unicef ha inviato in diverse aree del mondo più di 4,27 milioni di guanti, 573.300 maschere chirurgiche, 98.931 respiratori N95, 156.557 camici e 12.750 occhiali di protezione. Per maggiori dettagli sulla campagna di raccolta fondi e su quanto l'Unicef sta realizzando è possibile consultare la pagina web: https://donazioni.unicef.it/landing-emergenze/emergenza-coronavirus#/home