Reggio Calabria
 

Reggio, ok Consiglio metropolitano a delibera per affrontare emergenza rifiuti

Si è riunito nel pomeriggio a Palazzo Alvaro il Consiglio Metropolitano di Reggio Calabria.

L'Assise, presieduta dal Vice Sindaco Riccardo Mauro, ha esaminato i punti posti all'ordine del giorno.

Discussi e deliberati i punti riguardanti l'approvazione dei verbali della seduta precedente.

E' stata approvata, inoltre, la proposta n. 13 riguardante la Gestione organizzativa e finanziaria "in conto terzi" del "Ciclo integrale dei rifiuti" per il pagamento, da parte dei Comuni dell'ATO Reggio Calabria, degli oneri di gestione degli impianti per il trattamento e smaltimento dei rifiuti urbani.

Il punto è stato approvato in Consiglio Metropolitano con la maggioranza di voti favorevoli ed un astenuto.

Si tratta di un passaggio consequenziale ed importante – si legge nel comunicato stampa dell'ente metropolitano - rispetto a quanto condiviso dalla Conferenza Metropolitana del 20 febbraio 2020, dal sindaco Giuseppe Falcomatà insieme ai sindaci presenti in quell'occasione.

Il Direttore Generale dell'Ente, Umberto Nucara ha illustrato nel dettaglio il punto in approvazione.

Con questa delibera, infatti, il Consiglio Metropolitano ha approvato un modello organizzativo, gestionale e finanziario per affrontare la situazione d'emergenza dei rifiuti.

E' stato approvato, infatti, uno schema di contratto che consente all'Ente metropolitano di poter concludere contratti con i gestori delle discariche regionali.

Ad integrazione di quanto già esposto nella Conferenza Metropolitana, sono stati illustrati gli schemi di contratto che l'Ente sottoscriverà con la Sovreco, società proprietaria e gestore dell'impianto di smaltimento dei rifiuti con sede a Crotone ed altri due schemi di contratto, uno con Ecologia Oggi per l'impianto di smaltimento di Sambatello ed un ulteriore con la Ecocal Spa, per il trattamento dell'umido a Vazzano.

Sono stati numerosi, inoltre, gli interventi dei consiglieri metropolitani presenti.

I presenti hanno ringraziato, infine, il lavoro degli uffici della Città Metropolitana, dal Dirigente Pietro Foti, ai tecnici ed ai dipendenti per il proficuo lavoro svolto riferito alla delicata problematica da risolvere.