Reggio Calabria
 

Reggio, Scajola: “In cuor suo nemmeno un pm può credere alle accuse”

scajolaclaudio600"Non vorrei apparire arrogante, ma credo che in cuor suo nemmeno il dottor Lombardo possa credere all'assurdita' dell'impianto accusatorio, confuso e pasticciato. In tutti questi anni, lunghi e dolorosi sono state messe in piedi contro di me ipotesi che non tengono minimamente in conto quanto e' emerso dal dibattimento, che ha piu' volte contraddetto le convinzioni dell'accusa". Lo ha detto, durante una pausa dell'udienza, l'ex ministro dell'Interno Claudio Scajola, processato a Reggio Calabria con l'accusa di avere aiutato la fuga all'estero dell'ex parlamentare di Forza Italia Amedeo Matacena.