Fronte del Palco
 

Cleto (Cs), domani nuovo appuntamento con la rassegna “Incontri Possibili”

Mercoledì 21 agosto al Castello di Savuto a Cleto proseguono gli "Incontri Possibili", la Rassegna organizzata dal Comune di Cleto con la Direzione Artistica di Renato Costabile.
Protagonisti della terza serata saranno il Trio del musicista Raffaello Simeoni e Jonathan Giustini, giornalista, conduttore radiofonico e autore di saggi musicali con una performance dal titolo "Orfeo Incantastorie", dal titolo dell'ultimo lavoro discografico di Raffaello Simeoni, ricercatore e instancabile autore, un bardo moderno capace di suonare tutti gli strumenti del mondo, di modificarli e inventarsene di nuovi e di incrociare la sua voce di tuono con lingue moderne e popolari, come l'antico sabino della sua terra d'origine. Immenso. Imponente. Inarrestabile. Come ibernato da secoli e poi esploso fuori dal ghiaccio profondo, grazie al calore del fuoco della musica. Lui che ha contribuito alla rinascita della World Music italiana nel mondo, con l'esperienza fondamentale dei Novalia, con il doppio album Orfeo Incantastorie arriva a condensare 30 ed oltre anni di musica creando un'opera di stupefacente potenza e modernità. Al centro la celebre figura di Orfeo che attraversa il mondo e la vita in cerca del canto e di un amore. Un disco importante che incanta e ci proietta verso un futuro medioevo in cui Orfeo esorcizza le sue paure e il mondo per ritrovare e celebrare l'amore.

Raffaello Simeoni è cantante musicista, compositore, suona flauti moderni, antichi e tradizionali, cornamuse, organetto, ciaramelli, liuti arabi,ghironda. E' il fondatore nel 1985 dei Novalia. Ha collaborato con artisti o gruppi quali Giovanna Marini, Micrologus, Alexander Balanescu, Claudio Baglioni, Materiali Sonori Universiti, Antonello Ricci, Arnaldo Vacca, Ambrogio Sparagna, Arturo Stalteri, Paolo Modugno, Marcello Vento, Saleh Tawil, Kawa, Ganoub, Badu N'Dyaie, Marco Rosano, Alessandro Cercato, Abraham Afewerki, Nour Eddine, Pivio, Orchestra De S. Denis De Parigi, Kay McCarthy, Nando Citarella, Renè Zosso, Lucilla Galeazzi, Riccardo Tesi, Daniele Sepe Eugenio Bennato, Massimo Giuntini , Vincenzo Zitello, Rodolfo Maltese, Gavino Murgia, Hevia, Carlos Nunez, Indaco, Francesco di Giacomo, Noa, Stephane Durand, Avion Travel, Moni Ovadia, Simone Cristicchi, Ron . Nel 1995 vince il premio "Città di Recanati con il brano "rama e rosa", vince come miglior voce e miglior arrangiamenti nel 2005 con il suo disco da solista "Controentu" il Festival di Mantova. Ha composto musica per il teatro, cinema, danza, televisione e poesia. Cura con l'Associazione Griot la realizzazione della rassegna di musica etnica e d'avanguardia "Ars Acustica", con Jan Garbarek, Wim Mertens, Third ear Band, Steven Brown e Blaine Reininger, Daniel Schell, Micrologus, Klezroym, Saleh Tavil, Nour Eddine, Archedora, Paramashivam Pilai. E' il direttore artistico della rassegna di musica etnica "Talatta Talatta" che si svolge nei mesi di luglio e agosto in tutta la provincia di Rieti. Ha effettuato studi, ricerche e scritto articoli sulla musica popolare, le avanguardie del Novecento, le contaminazioni tra le esperienze legate alle tradizioni musicali del mondo e lo sviluppo di nuove tecnologie per la composizione. E' il cantante dell'Orchestra Popolare Italiana dell'Auditorium di Roma diretta da Ambrogio Sparagna. Le sue tournèe toccano vari paesi: Francia,Spagna,Danimarca, Svezia, Germania, Romania, Egitto, ex Jugoslavia, Grecia, Austria,Tunisia,Stati Uniti,Cina, Messico.

Jonathan Giustini, giornalista professionista dal 1985, ha una lunga esperienza nella carta stampata, nella radiofonia e anche in ambito televisivo. Gestisce la promozione di molti artisti con l'agenzia www.cartadamusica.it e ha pubblicato diversi libri, sempre di argomento musicale, tra questi: Carta da musica (i cantautori e la letteratura) per Minimum Fax, la biografia di Claudio Lolli/Le terra, la luna e l'abbondanza per Stampa Alternativa, la biografia di Pupo/Un enigma chiamato Pupo per Rai/Eri e la storia dei Denovo e della Catania Rock/Tempi di libero rock per Arcana editrice. Di recente uscita per Jacobelli editore "Ennio De Concini/Chi si firma è perduto" (la storia del più grande sceneggiatore del cinema italiano).