Cosenza
 

Cosenza, buoni spesa una tantum per le famiglie in difficoltà: arrivate le prime domande

Sono state 417, fino alle ore 13,00 di oggi, le domande pervenute al Comune di Cosenza, per accedere all'erogazione dei buoni spesa una tantum per il sostegno alimentare alle famiglie in difficoltà previsto dall'ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri, n. 658 del 29 marzo scorso, contenente interventi urgenti di protezione civile in relazione all'emergenza sanitaria provocata dal coronavirus. Ci sarà ancora tempo fino al 7 aprile per presentare le istanze, così come previsto dall'avviso pubblicato dal Comune al quale l'ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri assegna il compito di individuare i beneficiari dei buoni spesa. A questo proposito, si sono insediate, questa mattina, presso il settore welfare del Comune, le due commissioni di valutazione delle domande che da domani inizieranno il loro lavoro che, preliminarmente, in attesa che arrivino entro il 7 aprile le altre istanze, sarà dedicato al controllo della documentazione e all'incrocio dei dati contenuti nelle domande pervenute. Le commissioni di valutazione sono composte da un Presidente, un segretario, assistenti sociali (una per ciascuna categoria di riferimento: adulti in difficoltà, disabili, minori, anziani e immigrati), educatori e personale amministrativo dei servizi sociali del Comune. Delle 417 domande già pervenute nella giornata di oggi, 33 sono state trasmesse via Pec, 158 sono pervenute all'URP di Piazza dei Bruzi, 108 al settore welfare di via degli Stadi e 118 all'ex circoscrizione di Via Popilia. La prima giornata di presentazione delle domande (si ricorda che in via eccezionale e residuale, esclusivamente per coloro che non sono dotati di strumenti informatici e accesso ad Internet, nel rigorosissimo rispetto delle disposizioni emanate dalle autorità competenti, il Comune ha consentito che le domande si presentassero nei tre punti di raccolta individuati) si è svolta nella più assoluta regolarità e nel pieno rispetto delle disposizioni governative. All'URP le operazioni sono state coordinate dal Segretario generale di Palazzo dei Bruzi Alfonso Rende, coadiuvato dalla P.O. Caterina Graziano, al settore welfare dall'Assessore Alessandra De Rosa, coadiuvata dalla P.O. Sofia Vetere e, all'ex circoscrizione di via Popilia, dall'Assessore Francesco De Cicco e dal dirigente del settore welfare Gianpiero Scaramuzzo. L'Amministrazione comunale, su indirizzo del Sindaco Mario Occhiuto, ha deciso, ad integrazione dell'avviso per l'erogazione dei buoni spesa una tantum, di allargare la platea dei beneficiari anche a quelle famiglie in difficoltà che appartengono alle fasce di popolazione non residenti, ma che risultano domiciliate nel territorio comunale. A questo proposito si aprirà una interlocuzione con le Associazioni e gli Enti del territorio che da anni interagiscono con quelle fasce di popolazione nelle quali rientrano anche le persone e le famiglie non residenti nel territorio comunale, ma effettivamente domiciliate, anche per il fatto di essere state impossibilitate a raggiungere il proprio luogo di residenza.

L'auspicio è che dall'incontro previsto nei prossimi giorni - si legge in un comunicato stampa del Comune di Cosenza - si riesca a dare una risposta concreta anche a questi bisogni. Si ricorda, infine, che le domande per l'erogazione dei buoni spesa una tantum possono essere presentate dalle ore 9,00 alle ore 13,00, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì e che il termine per la presentazione delle domande scade il prossimo 7 aprile alle ore 12,00. Si ribadisce che il modello di domanda, scaricabile dalla sezione "Bandi e avvisi in scadenza" della home page del Comune (www.comune.cosenza.it) una volta compilato, dovrà essere trasmesso via mail al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , oppure alla mail istituzionale Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o, ma solo in via eccezionale e residuale, esclusivamente per coloro che non sono dotati di strumenti informatici e accesso ad Internet, presso l'ufficio URP di Piazza dei Bruzi, il settore welfare di Via degli Stadi, oppure presso la ex Circoscrizione di Via Popilia. Da questa sera, per facilitare il compito a chi presenta la domanda, sarà disponibile, sempre nella sezione "bandi ed avvisi in scadenza", sulla home page del Comune, un modello di domanda direttamente compilabile o dal PC o dal telefonino e che potrà essere direttamente inoltrato, via Pec o mail, agli indirizzi indicati.