Cosenza
 

San Giovanni in Fiore, il sindaco Belcastro incontra il commissario Asp, Saitta: "Ora aspettiamo i fatti"

"Sono venuta all'Asp di Cosenza conoscendo molto bena la difficilissima situazione in cui versa; ho, però, la determinazione di portare a soluzione i mille problemi che ci sono negli ospedali e nei vari territori". È quanto ha detto la neo commissaria dell'Azienda Sanitaria di via Alimena, Daniela Saitta, alla delegazione di San Giovanni in Fiore guidata dal sindaco, Pino Belcastro che ieri pomeriggio è stata ricevuta dalla commissaria.
Nella scorsa settimana il primo cittadino aveva sollecitato l'incontro per sottoporre alla Saitta i molteplici problemi che affliggono l'ospedale e la medicina del territorio della città di Gioacchino.
Il sindaco ha elencato i vari problemi dicendo alla commissaria che non c'è più tempo da perdere. "La mancanza di personale in ospedale - ha detto il sindaco alla riunione - sta creando allarme nella popolazione sangiovannese. C'è bisogno di rimpiazzare con urgenza il personale e dare certezza al funzionamento del nosocomio. C'è la necessità di aprire il reparto di lungodegenza e dare avvio ai lavori per ammodernare il reparto di medicina. I lavori sono stati aggiudicati da tempo alla ditta e ancora sono fermi. Bisogna - ha aggiunto Belcastro - rimpiazzare gli specialisti della medicina del territorio ormai ridottI ai minimi termini. Non è possibile che per una visita medica bisogna aspetta mesi".
Il primo cittadino sangiovannese ha posto con forza la situazione in cui versa l'ufficio Cup. "Non è possibile vedere tantissimi pensionati fare file di ore per ottenere un timbro di esenzione su una ricetta. Tutto ciò è intollerabile! Su questo specifico argomento siamo pronti a fare le barricate. Così come bisogna affrontare con decisione il problema del randagismo".
La dottoressa Daniela Saitta ha detto alla delegazione che lei si è insidiata da 16 gennaio e che proprio oggi ha nominato il direttore amministrativo e che dal 20 febbraio dovrebbe prendere servizio il nuovo direttore sanitario per cui ha dato appuntamento alla delegazione a fra 15 giorni per la risoluzione immediata dei problemi posti.
Sulla vicenda dell'ufficio ticket ha preso impegni di dare una risposta al sindaco nei primi giorni della prossima settimana.

"Ora aspettiamo di vedere i fatti - ha detto Pino Belcastro - al termine della riunione. Troppo spesso alle parole non sono seguiti i fatti. Sulla sanità non abbiamo mai fatto sconti a nessuno. Noi, checche' ne dicano molti chiacchieroni di questa nostra città che si improvvisano politici, non arretreremo di un solo passo. Voglio ricordarlo agli smemorati che noi l'ospedale l'abbiamo trovato, nei fatti, quasi chiuso. Oggi non è come cinque anni addietro. Certo non è il nosocomio che noi volevamo e che vogliamo. Lotteremo fino all'ultimo giorno del nostro mandato - ha concluso il sindaco di Fiore - affinché alla nostra comunità vengano garanti i livelli essenziali di assistenza".