Catanzaro
 

Comunali Lamezia: 6 candidati a sindaco e 12 liste in campo

lamezia comuneSei candidati alla carica di sindaco, 12 liste in campo. Sono questi i numeri delle elezioni comunali di programma il prossimo 10 novembre a Lamezia Terme (Catanzaro), dove si torna alle urne a distanza di quasi due anni dallo scioglimento dell'amministrazione municipale - il terzo nella storia della citta' - per infiltrazioni mafiose. Si tratta di un appuntamento elettorale di particolare importanza, anche per le dinamiche politiche che hanno accompagnato la fase di scelta dei candidati e di composizione delle liste, conclusasi ufficialmente oggi a mezzogiorno. A tenere banco, infatti, negli ultimi giorni, la spaccatura che si e' registrata nel campo del centrodestra attorno alla candidatura a sindaco del noto promoter Ruggero Pegna, inizialmente sostenuto da tutta la coalizione ma che, nelle ultime ore, ha perso l'appoggio della Lega, dopo che un esponente di spicco dei salviniani, Vincenzo Sofo, di origini calabresi, fondatore del blog "Il Talebano" e famoso anche per essere il fidanzato di Marion le Pen, nipote della leader del "Front National" Marin Le Pen, ha riportato alla luce alcune dichiarazioni rilasciate in passato da Pegna di segno opposto alle tesi della Lega in tema di immigrazione: ne e' scaturita una polemica, al termine della quale i leghisti hanno deciso di non presentare il loro simbolo alle Comunali lametine. In sostanza, il "caso" Lega a Lamezia Terme ha rappresentato un'avvisaglia dello scontro interno che si sta riscontrando nel centrodestra in vista delle Regionali in Calabria, con il no dei salviniani alla candidatura a governatore del forzista Mario Occhiuto.

Nella sua sfida per diventare sindaco di Lamezia Terme, Pegna sara' comunque sostenuto da Forza Italia, Udc e Fratelli d'Italia. Tensioni non sono mancate nemmeno nel campo del centrosinistra, che alla fine si e' diviso in due schieramenti. Il primo, che fa capo al Partito Democratico, sostiene la candidatura di Eugenio Guarascio, imprenditore molto conosciuto nel settore ambientale e presidente del Cosenza Calcio, mentre il secondo schieramento appoggia la candidatura a sindaco di Rosario Piccioni, espressione della sinistra cittadina. In corsa, comunque, ci sara' anche l'ex sindaco Paolo Mascaro, primo cittadino in carica fino allo scioglimento del Consiglio comunale di Lamezia Terme per infiltrazioni mafiose, disposto dal governo due anni fa e al centro di un lungo contenzioso amministrativo, conclusosi definitivamente lo scorso 26 settembre con la conferma dello scioglimento da parte del Consiglio di Stato. Alle Comunali lametine inoltre concorrera' anche il Movimento 5 Stelle, che candida come sindaco Silvio Zizza. In lizza anche Massimo Cristiano, candidato sindaco con "La Nuova Lamezia"