Regionali: Aiello presenta la squadra

aiello francesco 600 okFrancesco Aiello, candidato dell'alleanza civica del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Calabria, ha pubblicato in rete un video in cui rende noti i nomi di sei persone cui ha chiesto di entrare in Giunta in caso di sua elezione. "Si tratta - commenta Aiello - di persone di grande qualita' che non hanno legami con i vecchi partiti, di persone libere che hanno curricula di altissimo profilo e che intendono la politica come servizio pubblico. Tutti hanno accettato la mia proposta. Dopo le elezioni del 26 gennaio, completero' la squadra con altri 'innesti'". "Ho scelto - afferma Aiello - protagonisti di battaglie importantissime per la sanita', la tutela dell'ambiente e lo sviluppo economico. Donne e uomini che hanno lavorato per far crescere la Calabria, che non hanno mai avuto raccomandazioni, che hanno subito il sistema ma si sono distinti in vari ambiti per la loro caparbieta', i loro saperi e la loro onesta'. Questa e' la Regione che vogliamo: competenza, professionalita', coraggio, indipendenza e capacita' di liberare la nostra terra, di sconfiggere la 'ndrangheta con il buon governo e di scommettere sui giovani, sulle intelligenze, sul futuro e sui territori. Noi non avremo il problema del centrodestra e del centrosinistra, che per gli assessori regionali dovranno litigare e fare i soliti patti del diavolo". Tra gli assessori scelti da Aiello quello alla Sanita' e' Alfonso Scutella', padre di Flavio, il bambino morto per un caso di malasanita' nel 2007. "Scutella' - afferma Aiello - e' un uomo di grande coraggio ed impegno. Una persona che da 13 anni difende con competenza e altruismo i diritti dei malati. Alfonso dono' gli organi del figlio, salvando dei bambini. Il medico che non volle operare Flavio sta ancora al suo posto, anche se condannato per omicidio colposo. Dove stavano centrodestra e centrosinistra quando noi denunciavamo questo scandalo? E dove stavano, quando noi segnalavamo le irregolarita' e le clientele che hanno distrutto la sanita' calabrese, hanno costretto i malati a curarsi al nord e hanno e mortificato tanti bravi sanitari calabresi?".

"Per l'assessorato al Turismo - afferma ancora Francesco Aiello - abbiamo Stefania Emmanuele, nata nel 1971. E' una sociologa, giornalista e agente di sviluppo locale. Vive a Civita, borgo funestato da una tragedia evitabile. Stefania svolge attivita' di consulenza per la realizzazione di alberghi diffusi e per la rigenerazione di borghi e di centri storici. Alla Promozione Agroalimentare abbiamo Erika Lopez. Calabrese, e' nata nel 1990. Parla inglese, spagnolo, francese e cinese. Ha lavorato a Parigi; si e' laureata con il massimo dei voti alla Cattolica di Milano e ha conseguito, tra gli altri, master alla Bocconi e a Boston. Per l'Innovazione abbiamo Francesco Tassone, giovane ingegnere che vive a Simbario, nel Vibonese. Francesco ha sviluppato un sistema digitalizzato per produrre malta per l'edilizia. Questa invenzione continua a vincere premi in tutto il mondo. Inoltre consente ai rivenditori di essere produttori a casa propria, a chilometro zero". "Ancora - prosegue il candidato alla presidenza di M5s - all'Agricoltura e Forestazione abbiamo Francesco Cufari, agronomo, presidente della Federazione Agronomi e Forestali della Calabria. Francesco e' stimato ricercatore e tra l'altro ha conseguito master sul governo delle amministrazioni pubbliche. Il suo curriculum e' pieno zeppo di pubblicazioni, esperienze formative e lavorative nel proprio settore. All'Ambiente abbiamo scelto Nicola Abruzzese, noto ambientalista e protagonista di battaglie fondamentali contro l'inquinamento della Calabria". "Questa - conclude Aiello - e' la Regione che vogliamo: competenza, professionalita', coraggio, indipendenza e capacita' di liberare la nostra terra, di sconfiggere la 'ndrangheta con il buon governo e di scommettere sui giovani, sulle intelligenze, sul futuro".